Peter Sneath

In settembre è deceduto, ai suoi 87 anni, Peter (Henry Andrews) Sneath, padre della tassonomia numerica. Era nato nello Sri Lanka, in zona coloniale, per poi seguire i suoi studi clinici a Londra, investendo la sua preparazione in una microbiologia che presto avrebbe rivoluzionato. Patologo nella Royal Army, negli anni 50 stava in Malesia quando comincia a cercare di riordinare la sistematica microbiologica. La tassonomia batteriologica al servizio della medicina tropicale. Il problema di classificare pragmaticamente e di forma stabile al fine di riconoscere le particolarità dei gruppi ma anche di comunicare con efficienza le informazioni. Verso la fine della stessa decade Robert Sokal stava facendo lo stesso con le api. L’incontro tra i due genera la Tassonomia Numerica, battezzata nei suoi Principi nel 1963. Il passo dalla sistematica batteriologica a tutti i settori tassonomici è breve, e il metodo fenetico dilaga in tutti i campi portando con se gli approcci numerici e i metodi computerizzati. Ad oggi siamo in piena espansione, e un ringraziamento davvero sincero va a un medico dell’esercito reale che cercava di riordinare i suoi batteri in Indocina.

Emiliano Bruner

Annunci